Meg Scout Sacerdoti

Parroci

L’elenco di tutti i sacerdoti che si sono susseguiti nella conduzione della Parrocchia dalla sua costituzione sino ad oggi è lungo e, forse, troppo lontano nel tempo; vogliamo però riportare una breve sintesi delle opere di apostolato che hanno segnato la storia della nostra Chiesa dal dopoguerra ad oggi, senza aver la pretesa, riduttiva, di voler ricordare qualcuno solo per qualcosa di particolare, ben consapevoli che ciascuno dei parroci ha dato il suo prezioso contributo nell’edificazione delle anime della Parrocchia, e nella convinzione che, tante volte, le cose più importanti rimangono custodite nel segreto, alimentate dalla stima, dalla riconoscenza, dall’affetto dei parrocchiani.

.

 

.

..

Don Cristiano Marcucci

Arriva nella nostra parrocchia il 21 settembre 2007 (giorno di s. Matteo apostolo), dopo essere stato nelle parrocchie di “S. Agostino” in marina di Città  S. angelo, “S. Pietro” in Pescara centro, “S. Antonio” in Montesilvano centro.

Raccoglie la bella eredità dei suoi predecessori, incentivando le attività rivolte ai giovani in particolare i due cammini presenti in parrocccchia da tempo (scout e meg); attiva anche la pastorale della Famiglia, di cui è direttore in Diocesi dal 2006, costituendo un Gruppo Famiglie, e paretendo con il Cammino della Comunità Familiari di Evangelizzazione.

Nato  il 7 novembre del 1971 ,ordinato presbiteroil 28 giugno del 2001, è responsabile della pastorale familiare http://www.diocesipescara.it/uffici/famiglia.
Responsabile dei due consultori di ispirazione cristiana presenti in diocesi: UCIPEM e CIF. http://www.ucipempescara.org

 

Don Marco Pagniello

Arriva nella nostra parrocchia a fine quaresima 2005, catapultato dalla vicina Parrocchia di Montesilvano a pochi giorni dalla solennità di Pasqua.

Nell’intenzione di conservare tutte le realtà trovate in Parrocchia, ridà coraggio, stimola, affianca, segue tutti, dovendo rinunciare agli impegni personali precedentemente assunti senza sapere del nuovo impegno a Parroco di San Silvestro.

Preso atto delle difficoltà di realizzare una nuova chiesa, volendo restituire l’antico decoro alla Chiesa attuale e creare spazi accoglienti per i giovani della parrocchia, intraprende i lavori di ristrutturazione dell’interno della Chiesa, delle sale parrocchiali, del perimetro di Sansilvestrino.

In pochissimo tempo catalizza attorno a se l’attenzione di tutti, soprattutto dei più giovani, promuove nuove gruppi a sostegno delle giovani coppie, per la preparazione al matrimonio, per l’approfondimento biblico e, in ultimo, per la creazione del sito web della parrocchia.

(Fonte:R.Di Bernardo – E.D’Ascanio – Storia di S.Silvestro, Edizioni SIGRAF, 2000)

 

Don Battista Arena

 

In sostituzione di Don Enrico è stato nominato parroco nel 1995 Don Battista Arena, giovane sacerdote di formazione salesiana, intenzionato a riportare “in chiesa” tutti i giovani della parrocchia.

Al suo arrivo ha sviluppato tante iniziative tra cui il MEG (Movimento eucaristico Giovanile), nell’intenzione di comunicazione ai ragazzi la gioia delle funzioni religiose, delle attività sociali e di carattere ricreativo, il gruppo Scout Pescara 13, il quale organizza diverse manifestazioni sportive e ricreative, il gruppo di preghiera di Padre Pio, ed infine un gemellaggio con una parrocchia della Polonia, in collaborazione con i sacerdoti polacchi Padre Donato e Padre Giacinto.

Consapevole della inadeguatezza del vecchio edificio parrocchiale ad accogliere tutti i fedeli del quartiere n.1 di Pescara, soprattutto nelle occasioni solenni, intraprende con grande entusiasmo il progetto di un ampliamento della vecchia Chiesa, studiando progetti e reperendo fondi, iniziativa che però non potrà portare a termine prima della nuova destinazione.

 

Don Enrico Zambotti

 

nel settembre del 1973 arriva nell’allora piccola realtà di San Silvestro un nuovo parroco dal lontano Trentino, che poi diventerà il parroco di più lungo apostolato.

Tra le diffidenze della gente, nell’epoca delle forti influenze politiche di sinistra, iniziò la sua attività in una parrocchia che mancava un po’ di tutto; le sue prime esperienze non furono del tutto positive, ma in seguito il suo carattere e il linguaggio amichevole e sincero lo portarono a diventare una sola cosa con la comunità, e con la pazienza e la tenacia del buon pastore riuscì a conquistare la fiducia dei sansilvestresi.

Tra le tante iniziative intraprese (Cine-forum, Scout, Pellegrinaggi), forse la più importante fu quella di aver dato inizio al cammino Neocatecumenale, avendo intuito la novità della nascente realtà post conciliare, come cammino di riscoperta di una fede adulta; poi ancora i campeggi estivi per i più giovani (Brittoli), i pellegrinaggi presso la comunità di Taizé (Francia), la creazione di un’Accademia Musicale Sansilvestrese, che seppure di vita breve, è riuscita a tenere importanti manifestazioni concertistiche all’interno della Chiesa parrocchiale, la ristrutturazione della copertura della Chiesa e della chiesetta minore di Sansilvestrino.

Durante il suo apostolato prende vita anche la rappresentazione del presepe vivente di San Silvestro, importante e sentita realtà portata avanti dal gruppo giovanile parrocchiale, in più occasioni proposta anche fuori i confini della parrocchia (fino a Perfugas, Sardegna).

Don Enrico ha lasciato l’incarico di Parroco di S.Silvestro a fine 1995 dopo più di vent’anni, tra gli applausi commossi degli ormai suoi “paesani”, per i quali era diventato parroco, amico e … uno di famiglia.

 

Don Agostino Colarossi

 

E’ stato parroco da settembre 1967 sino al 1973, ha avuto il tempo e le capacità di instaurare un rapporto fiducioso e proficuo con la popolazione, volendo risvegliare nella gente, e sopratutto nei giovani, il senso della socialità, attraverso un sincero e costante servizio a favore di tutta la comunità di S. Silvestro.

 

Don Coriolano Lelli

Nativo di Teramo, la sua attività pastorale è durata poco più di un anno, dall’aprile del 1965 al giugno del 1966.

 

Don Pasquale Di Stante

 

E’ stato parroco di San Silvestro dal 1960 al 1965, e in questo breve periodo di apostolato ha voluto e realizzato il piano rialzato della canonica, provvedendo anche a far ripulire e pitturare l’interno della chiesa.

 

 

Don Luigi Mazzatena

Arrivò a San Silvestro nel luglio 1947, negli anni del dopoguerra. Intraprende alcune opere importanti di modifica alla Chiesa, quali la costruzione della principale sala parrocchiale e la ristrutturazione della facciata esterna della chiesa.

 

Parroci o Arcipreti succedutesi nella Parrocchia tra il 1800 e il 1900

Cardelli Francesco: 1801 – 1805

De Stefani Giuseppe: 1806 – 1810

Mancini Antonio: 1811 – 1821

Orsini Antonio: 1822 – 1831

Di Giacomo Nicola: 1832 – 1851

Vizioli Curato: 1852 – 1853

Sati Pietro: 1854 – 1856

Fosco Filippo: 1857 – 1861

Rabonsci Antonio: 1862 – 1863

Michelangelo e gruppo economo: 1864 – 1884

De Polis Gennaro: 1900.