Meg Scout Sacerdoti

Consigli Pastorale e Affari Economici

Accanto al Parroco, unico amministratore della Parrocchia, e suo legale rappresentante, l’ordinamento canonico prevede la presenza del Consiglio
Pastorale Parrocchiale e del Consiglio Pastorale degli Affari Economici.

.

Consiglio Pastorale

Presieduto dal parroco, il consiglio pastorale rappresenta un valido momento di comunione e di responsabilizzazione dei membri partecipanti. Negli incontri vengono presentate e discusse le proposte sia dei membri che del parroco, vengono scelte le linee guida per la parrocchia, organizzati momenti liturgici, attività e necessità parrocchiali, e condivise le attività dei singoli gruppi.

Attualmente il consiglio pastorale è formato da 12 membri, 8 uomini e 4 donne, con età comprese tra i 30 e 65 anni, referenti dei vari gruppi e associazioni parrocchiali.

Gli incontri hanno mediamente cadenza bimestrale.

.

Consiglio Affari Economici

La funzione consultiva del Consiglio degli Affari Economici è molto importante. I membri che ne fanno parte, sono chiamati non solamente a esprimere un parere tecnico, ma anche a condividere la responsabilità dell’intera vita della Parrocchia mediante una corretta e proficua gestione dei suoi beni.

I componenti del Consiglio degli Affari Economici, sono aperti ad ogni confronto costruttivo con il Consiglio Pastorale e l’intera Comunità Parrocchiale.

Il Consiglio è garante della trasparenza della parrocchia, e deve illustrare a tutti i fedeli l’uso che si è fatto delle offerte ricevute e il rendiconto generale delle entrate e delle uscite, che va presentato in Curia ogni anno, e affisso all’ingresso della Chiesa.

.

.